La parola del giorno “O Dio, abbi pietà di me peccatore…”

Home / La Parola del giorno / La parola del giorno “O Dio, abbi pietà di me peccatore…”

La parola del giorno “O Dio, abbi pietà di me peccatore…”

La parola del giorno “O Dio, abbi pietà di me peccatore…”

Ascoltiamo la parola del Signore dal Vangelo di san Luca: “Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore”. Queste parole fanno parte di una breve parabola raccontata da Gesù. Appena prima, egli aveva presentato l’uomo che si ritiene giusto e che presenta a Dio le proprie opere buone, disprezzando i peccatori. Spesso somigliamo a questa categoria di persone. Il Signore, invece, ci chiede di essere come il pubblicano del racconto evangelico: consapevoli del nostro peccato e fiduciosi nella misericordia di Dio. Possa essere questo l’atteggiamento spirituale dei giorni Quaresimali. Riconoscere, infatti, con umiltà le proprie colpe, domandando di cuore perdono, è via di conversione e di salvezza, via maestra del ritorno a Dio.