Ristampato un testo del 2001, ormai esaurito.

Home / In Evidenza / Ristampato un testo del 2001, ormai esaurito.

Ristampato un testo del 2001, ormai esaurito.

Ristampato un testo del 2001, ormai esaurito.

O Trinità che adoro

2011

Nelle lingue semitiche il termine Ruach, che è il termine con cui viene identificato lo Spirito del Signore, è anche femminile: infatti non lo si traduce soltanto consolatore, ma anche consolatrice.
C’è, dunque, una dimensione materna e femminile nello Spirito di Dio.
Un antico autore dice che lo Spirito, nei nostri confronti, si comporta come una mamma nei confronti del proprio bambino: a un certo momento comincia a ripetere al suo orecchio ‘papà, papà, papà’, fino a quando il bambino non diventa capace di dire ‘papà’ con la propria bocca e con la propria voce.
Lo Spirito è questa mamma che, giorno dopo giorno, suggerisce al nostro cuore ‘papà, papà, papà’, fino a quando non riusciamo a dirlo da soli e dal profondo del cuore, e a vivere e a sentirci davvero figli.
Ecco la funzione materna e femminile che lo Spirito realizza su ciascuno di noi.
Questa dimensione materna la troviamo anche nel momento in cui consideriamo che lo Spirito è colui che dà la vita.
Nel Credo ripetiamo sempre che lo Spirito è Signore e dà la vita.”
(Guido Marini, “O Trinità che adoro” pp. 76,77)